Bacu Padente

PRENOTA ORA

Bacu Padente

La discesa del canyon di Bacu Padente, invece che lungo il letto del fiume, si svolge su una cresta rocciosa sottile ed estremamente panoramica posta tra il canyon e il mare. Dalla cima della cresta il percorso di sviluppa con 6 calate in corda alte fino a 30 metri e un passaggio dentro una grotta per raggiungere il lato opposto della cresta. Il percorso Bacu Padente è molto inusuale e in effetti chiamarlo canyoning o torrentismo non è proprio corretto, essendo più che altro una serie di calate in corda senza la minima presenza di acqua (se non quella del mare).

Sospeso su una cengia esigua, il percorso alterna brevissimi tratti di cammino e lunghe calate in corda. Partendo da un’altezza di 200 metri sul mare, le sei calate di Bacu Padente conducono direttamente al mare. Da ogni punto la vista spazia sul Golfo di Orosei con scorci sul mare cristallino della cala Piscine di Venere.

In caso l’avventura di calate e percorsi in grotta non sia sufficiente, al termine delle calate è possibile fare un detour acrobatico per una visita guidata alla Grotta del Fico. La grotta è visitabile solo con percorso guidato ed è aperta solo durante il periodo estivo.

  • Febbraio 2023
  • Lu
  • Ma
  • Me
  • Gi
  • Ve
  • Sa
  • Do
  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28

Si prega di scegliere una data

Bacu Padente

 60

È INCLUSO NEL PREZZO

  • Imbrago
  • Elmetto

DETTAGLI

Orario d’incontro: 9:00
Luogo di incontroAltopiano del Golgo
Arrivo stimato al mare: 14:30 circa
Rientro a Golgo: 16:30 circa

hide
Approccio e Ritorno

Il nostro incontro è al Rifugio della Cooperativa Goloritzè, situato nell’altopiano del Golgo, nel comune di Baunei.

Da qui saliremo a bordo dei fuoristrada che ci condurranno in 30 minuti all’attacco del sentiero per Bacu Padente. In 20 minuti a piedi raggiungeremo l’attacco della prima calata, e da qui sarà un susseguirsi di panorami ed emozioni impareggiabili.

Il cammino di ritorno inizia con una salita breve ma molto ripida e alcuni passaggi di facile arrampicata. Da qui ci connetteremo al sentiero del Selvaggio Blu e percorreremo una mulattiera che attraversa la densa foresta di lecci sino a riportarci al punto iniziale (1 ora in totale).

È possibile visitare la Grotta del Fico?

Certo, la Grotta del Fico è gestita da una compagnia locale e apre solo durante il periodo estivo. Il biglietto d’entrata costa €10 e la visita dura circa 30 minuti.

Raggiungere la Grotta del Fico: se il gruppo ha scelto di visitare la grotta cambieremo la nostra calata finale, scegliendone una che porta direttamente al pontile di ingresso alla grotta.
Tuttavia il ritorno dalla Grotta del Fico richiede un traverso molto delicato su una parete di roccia a un metro dall’acqua. Al termine del traverso si accede a una piccola grotta dove termina l’ultima calata del percorso classico di Bacu Padente.

Rientro in Gommone

Al termine del nostro itinerario, che si visiti o meno la Grotta del Fico, è sempre possibile organizzare il ritorno con gommone sino al porto di Santa Maria Navarrese. In questo modo si può evitare la lunga camminata di rientro e godersi un bellissimo tour della costa di Baunei, ammirando i monti appena discesi da una nuova prospettiva. Il transfer in gommone dalla Grotta del Fico sino al porto dura circa un’ora e rappresenta sicuramente la migliore conclusione di una bellissima giornata.

In caso decidiate di prenotare il ritorno via gommone, il nostro punto d’incontro sarà il porto di Santa Maria Navarrese, dove un fuoristrada ci condurrà sino al punto di attacco di Bacu Padente. Il transfer, in parte su strada asfaltata e in parte su sterrato, dura circa un’ora.

Il costo del transfer in Gommone va pagato alla compagnia che ci porterà ed è da considerarsi come costo aggiuntivo, non incluso nel nostro pacchetto. Ci occuperemo noi tuttavia di trovare il prezzo migliore e di prenotare il servizio.

Quanto è difficile il Canyon Bacu Padenta?

Il percorso di canyoning di Bacu Padente non è difficile, ma è pur sempre un percorso avventuroso dove è necessaria una buona preparazione fisica, la capacità di camminare su terreni rocciosi molto sconnessi e arrampicare su facili tratti di roccia.

Il cammino è davvero minimo, dato che a parte 20 minuti di avvicinamento, il resto dell’escursione prevede una serie di calate in corda, l’una a ridosso dell’altra.

Il rientro prevede una camminata di 1 ora in salita, molto impervia, con tratti di facile arrampicata e dislivello totale di 280 metri.

In alternativa è possibile organizzare un rientro in gommone, evitando la salita.

Di cosa ho bisogno per partecipare al percorso di canyoning?

Niente di speciale, se non cose di cui sarai sicuramente in possesso. Ti forniremo noi tutto l’equipaggiamento tecnico, tra cui corde, imbraghi e caschetti.

Dovrete indossare scarpe da montagna, o da avvicinamento, vestiti comodi e adatti alla stagione.

Fondamentali 2 litri di acqua a persona e un pranzo al sacco. Ogni partecipante deve inoltre avere uno zaino nel quale portare acqua, cibo e il materiale che vi verrà affidato. Inoltre, uno dei partecipanti dovrà aiutare la guida a trasportare una delle 2 corde necessarie.

Canyoning Bacu Padente